Villamagna: da un dolce territorio un terroir di carattere

Le dolci colline di Villamagna, ad una manciata di km dall’Adriatico e dall’abbraccio di Maja Mater, sono la scenografia perfetta di un terroir di carattere
Condividi

Le dolci colline villamagnesi, in Abruzzo a media distanza tra il massiccio della Maiella e le acque d’Adriatico, sono disegnate dal continuo alternarsi di filari e tendoni, contornati o punteggiati dalle cime argentee di sinuosi olivi.

Vista del paese Villamagna con alle spalle la montagna madre: La Maiella

La vite è la cifra di questo territorio, padrona del paesaggio ed emblema di un sistema socio-economico che ha suggellato con essa un patto di fedeltà. I viticoltori di Villamagna sono riusciti nel tempo a preservare l’dentità territoriale affrancandosi dalla mercificazione di massa, per offrire ai propri ospiti (turisti, degustatori, viaggiatori o semplici passanti) un concentrato di storia e passione: il proprio vino.

La ricerca di metodi produttivi ad hoc, l’esaltazione delle vocazioni vitivinicole autoctone, l’attenzione al gusto del consumatore, la chiara volontà di scrivere una storia d’amore con il paesaggio preservandone natura e cultura, creano un irripetibile terroir.

Uve di montepulciano d’Abruzzo raccolte durante la vendemmia
Bottaia

 

Commenta con Facebook
Condividi

Cerca

ISCRIVITI E RICEVI LO SCONTO DI BENVENUTO