Montepulciano d’Abruzzo, primo vino del centro-sud in Germania e Usa

L’83% dei consumatori di vino in Italia lo conosce, ma anche il 45% dei winelover in Germania e il 24% negli Usa
Condividi

L’83% dei consumatori di vino in Italia conosce il Montepulciano d’Abruzzo (il 43% lo cita se invitato a indicare il nome di un vino abruzzese), ma anche il 45% dei winelover in Germania e il 24% negli Usa. E questo si spiega facilmente considerando che lo hanno bevuto 18 milioni di italiani, 6 milioni in Germania e 3 milioni tra New York, Texas e California.

Sono questi i risultati rilevati sui mercati più strategici dall’Osservatorio Permanente voluto dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo e curato dal Wine Monitor Nomisma. E la ricerca condotta sui tre Paesi – nel 2018 la Germania valeva 35 milioni di euro di export di vini abruzzesi e gli Usa 25 milioni – ha confermato non solo l’affezione per il vino, ma anche l’importanza del legame con il territorio.

Vino e territorio

Come si posiziona l’Abruzzo nel percepito dei consumatori di vino? L’Osservatorio curato da Nomisma conferma che in Italia il 65% del campione è stato in Abruzzo almeno una volta e le “top of mind” della regione sono collegate soprattutto al cibo – come non pensare agli “arrosticini”? – e alle peculiarità di un territorio che unisce mare e montagne, parchi naturali e borghi d’arte. Il vino occupa il sesto posto con il 7% delle citazioni.

Continua a leggere Fonte ilsole 24ore

 

 

 

 

Commenta con Facebook
Condividi

Cerca

ISCRIVITI E RICEVI LO SCONTO DI BENVENUTO